PENSIERO

COME LAVORO

Zappa, secchiello, forbicioni e dei semplici vasi vinari sono i principali strumenti con cui lavoro in vigna e in cantina.

Scelgo le vigne dando valore alla loro storia, cercando di recuperare quei vigneti che poco a poco sono stati dimenticati. Dò loro la possibilità di esprimersi nuovamente recuperando quanto più possibile le viti e rispettando il terreno incontaminato in cui sono radicate. Le viti vengono trattate, solo se necessario, con prodotti a carenza zero e mai in fase preventiva. Non viene effettuata concimazione per non stressare la vite con esuberi di produzione e per renderla più longeva. I vigneti vengono mantenuti inerbiti, senza semina, e si procede se e quando necessario allo sfalcio dell’erba tra i filari ed al calpestio della stessa ai piedi della vite.

L’uva viene raccolta a mano e trasportata in cassette, per limitare al massimo l’ossidazione del mosto prima dell’arrivo in cantina. L’uva fermenta spontaneamente e segue poi l’affinamento scelto per quel vitigno.

Non si effettuano filtrazioni per non impoverire il vino. L’unica sofisticazione permessa è l’aggiunta di pochi grammi di solfiti per ettolitro di vino, che consentono un’ottimale conservazione del prodotto.

Il vino affina in acciaio o botti di rovere per un lasso di tempo che va da 6 mesi a 4 anni, fino a che non si ritiene che abbia raggiunto la maturità necessaria per l’imbottigliamento. Viene imbottigliato ed etichettato a mano. Le riserve riposano in vetro per altri 18 mesi circa.

I MIEI VINI

I miei vini sono il risultato di intuito personale e tecnica. Sono prodotti vivi e in divenire.

Esistono dei protocolli di massima che seguo nella fase produttiva, che vengono adattati di volta in volta all’annata, all’andamento delle fermentazioni, alla mia voglia di sperimentare. Ogni bottiglia racchiude l’essenza di un’annata, l’espressività di una vigna e l’idea del Vignaiolo.

Ho l’ambizione di produrre vini longevi e soprattutto con il miglior numero di sfaccettature di gusti e profumi. Per far ciò occorre saper aspettare e rispettare i processi fermentativi e di maturazione del vino.

Le cose buone richiedono tempo…